Ai rossoblu non basta Rocchi: il Ladispoli cade contro il Real Monterotondo Scalo

Ai rossoblu non basta Rocchi: il Ladispoli cade contro il Real Monterotondo Scalo

Non riesce nell’impresa di centrare le sei vittorie di fila il Ladispoli che cade sul campo del Real Monterotondo Scalo.

I padroni di casa trovano il vantaggio allo scadere del primo tempo con Piras e poi il raddoppio al 10’ del secondo tempo grazie a Baldassi. Ai ragazzi di mister Bosco, costretti alla doppia inferitorità numerica per le espulsioni di Mastodonato e Gallitano, a nulla è servito il rigore siglato da Rocchi. Il Ladispoli di schiera in campo nel consueto 4-2-3-1 con: Travaglini tra i pali; difesa composta da Mastrodonato a sinistra, Leone e Gallitano centrali e Salvato a destra. Davanti ai quattro torna dal primo minuto la coppia De Fato-La Rosa, Pagliuca e Bertino sulle fasce con Cardella a sostegno dell’unica punta Rocchi. Nel primo tempo il Ladispoli parte con grande determinazione e potrebbe segnare subito con Pagliuca che però non conclude in maniera adeguata, con il pallone che sfiora il palo. Nei minuti successivi il predominio di casa non si traduce in nitide chance e i rossoblu, per la prima volta in questo campionato in difficoltà, si limitano al contenimento. A sbloccare il match, allo scadere della prima frazione di gioco è il Real Monterotondo Scalo: punizione da posizione defilata, sulla destra, mischia in area dove ha la meglio Piras che stoppa e spedisce alle spalle di Travaglini. I rossoblu si salvano poco dopo quando Proietti intercetta bene un cross orizzontale, ma il portiere rossoblu riesce a sventare deviando con il piede. Ad inizio secondo tempo per il Ladispoli si complica quando sia Mastrodonato che Gallitano, già ammoniti nella prima frazione, si beccano il secondo giallo lasciando i compagni in doppia inferiorità numerica. Poco dopo, forti del vantaggio e dei due uomini in più, con un’improvvisa giocata di Baldassi, i padroni di casa si portano sul 2-0: l'attaccante riesce a mettersi il pallone sul destro e dal limite dell'area fa partire un gran tiro a giro che sfiora il primo palo e finisce in rete. Al 15’ la svolta che potrebbe riaprire il match, quando Manuele Sganga viene bruscamente atterrato in area da Cavuoto, il direttore di gara non ha dubbi e fischia l’estrema punizione: dal dischetto Rocchi stavolta non sbaglia e col piatto destro accorcia le distanze. Due miracoli di Giordano, uno dopo l’altro mantengono il Real Monterotondo Scalo padrone del risultato: il primo compiuto su un tiro a mezz’aria di Cardella, il secondo su un pallone dalla distanza di De Fato. I rossoblu pungono poco e i padroni di casa chiudono tutti gli spazi per preservare i tre punti con le unghie e con i denti. Dopo 5' minuti di recupero, il direttore di gara fischia la fine di un match che vede il Ladispoli incappare in una sconfitta dopo le cinque, splendide, vittorie consecutive.

11 giornata campionato Eccellenza – girone A

Real Monterotondo Scalo: Giordano, Cavuoto (27’st Sacripanti), Albanesi (36’st De Simone), Politanò, Marini, Piras, Abbondanza, Grelloni, Baldassi, Proietti, Magurno A disp: Di Lorenzo, Savini, Palomba, Palma, Dafano All: Vincioni

US Ladispoli: Travaglini, Salvato, Mastrodonato, De Fato, Gallitano, Leone, Pagliuca (6’st M. Sganga), Bertino, Rocchi (29’st Barone), La Rosa (37’st A. Sganga), Cardella A disp: Agostini, Tollardo, Lupo, Zucchi All: Bosco

Arbitro: Crescenzio (Aprilia) assistenti: Laudando (Aprilia) – Giacomini (Viterbo)

Marcatori: 42’pt Piras (R) – 11’st Bandassi (R) – 15’st rig. Rocchi (L)

Ammoniti: 18’pt Abbondanza (R) - 17'st Magurno - 47’st De Fato (L)

Espulsi: 5’st Mastrodonato (L) - 24’st Gallitano (L) entrambi per somma di ammonizioni

Min. recupero: 1-5