Un Ladispoli inarrestabile espugna Artena: i rossoblu si confermano l’avversario da battere

Un Ladispoli inarrestabile espugna Artena: i rossoblu si confermano l’avversario da battere

A Ladispoli non si vuole smettere di sognare e si continuano a macinare vittorie in serie, vittima designata della giornata quel Vis Artena che fino ad oggi condivideva con rossoblu e CreCas il primo posto in classifica.

Sorpasso. A tutti i costi e così è stato: non c’è stata partita in terra artenese. Troppa la voglia della squadra di mister Bosco di vincere lo scontro diretto e portare a casa i tre punti, troppa la grinta da arginare per il Vis Artena, che si arrende dopo 90’ portati a termine in 9, dopo le espulsioni dirette di Valentino e Basile. Scelte confermate in casa rossoblu con Bosco che parte schierando i suoi nel solito 4-2-3-1: Travaglini a difendere la porta, Lupo e Leone centrali con Mastrodonato a sinistra e Salvato a destra. Davanti alla linea difensiva la coppia composta da Andrea e Manuele Sganga con Bertino e Pagliuca che vanno a posizionarsi sulle fasce e La Rosa dietro all’unica punta Cardella. La partenza è di marca ospite che dopo soli trenta secondi, nello stupore assoluto, si porta in vantaggio grazie ad un rimpallo fortunato che favorisce Pagliuca: il giovane rossoblu da posizione defilata calcia in porta e spiazza un colpevole Fortunati. Forte dell’immediato vantaggio il Ladispoli gioca in scioltezza continuando comunque a spingere con veemenza, alla ricerca del secondo gol. Sfiora l’impresa Cardella quando tutto solo davanti al portiere di casa si lascia ipnotizzare con il pallone che termina in calcio d’angolo, siamo alla mezz’ora e il gol non sembra molto lontano. E infatti eccolo arrivare puntuale poco dopo: azione impostata dal solito La Rosa che tenta con un destro dal limite dell’area, Fortunati è impreciso e respinge proprio lontano quando basta a capitan Lupo per intercettare e scaricare in porta, portando i suoi negli spogliatoi sul doppio vantaggio. Seconda frazione di gioco che si apre esattamente come la prima, con i padroni di casa in affanno, incapaci di vincere i rossoblu: lo stesso Lupo che nei primi minuti della ripresa sfiora la doppietta con un piatto destro che però si infrange sul primo palo. Nel cuore dei secondi 45’ Leone tenta di bloccare Basilico, che cade in area e va a guadagnarsi l’estrema punizione: rigore calciato dal neoentrato Valentini intuito da Travaglini che para, ma non trattiene con i padroni di casa che accorciano il risultato. Le difese e i pali vincono tutti i duelli con gli attaccanti: per i rossoblu ci prova Manuele Sganga tutto da solo, quando dopo essersi portato il pallone dentro l’area lascia partire un sinistro sul palo più lontano, anche stavolta è il legno a tenere in partita i padroni di casa. Negli ultimi minuti, quando ormai sembrava non esserci più nulla da dire, il Vis Artena perde la testa rimanendo in 9 uomini: due rossi diretti, il primo per Valentino che colpisce Andrea Sganga con una dalla manata sul volto, il secondo per Basilico autore di un brutto fallo ai danni di De Fato. Dopo quattordici giornate ci troviamo di fronte a un gruppo unito, che sa anche soffrire e sacrificarsi, e che, soprattutto, alla fine vince. Perché al termine di una partita prima dominata, poi controllata e alla fine inaspettatamente sofferta, l’unica vera cosa che conta sono i tre punti da portare a casa.

14^ giornata campionato Eccellenza – girone A

Vis Artena: Fortunati, Capanna (1’st Valentino), Babusci, Rossi, Tamburlani, Lalli, Scala (37’st Compagnone), Laurenti (14’st Pontecorvi), Basilico, Cestrone, Monteforte A disp: Bartolelli, Ozimo, Spiezio, Moriconi All: Punzi

US Ladispoli: Travaglini, Salvato, Mastrodonato, Lupo, M. Sganga, Leone, Pagliuca (33’st Zucchi), Bertino, Cardella (24’st Rocchi), La Rosa (30’st De Fato), A. Sganga (38’st Tollardo) A disp: Miccinilli, De Martinis, Gallitano All: Bosco

Arbitro: De Vincentis (Taranto) assistenti: Cecchi (Rm1) – Ferrentino (Ostia Lido)

Marcatori: 1’pt Pagliuca (L) – 24’pt Lupo (L) – 23’st rig. Valentino (A)

Ammoniti: 30’pt Capanna (A) – 11’st Mastrodonato (L) – 23’st Leone (L) – 36’st A. Sganga

Espulsi: 27’st allontanato Punzi (A) – 36’st Valentino (A) – 49’st Basilico (A)

Min. recupero: 2-5